Contact me

I'm always looking for exciting contractor roles as UX-UI Designer here in London.

If you like my projects and you want to see more please get in touch!

           

123 Street Avenue, City Town, 99999

(123) 555-6789

email@address.com

 

You can set your address, phone number, email and site description in the settings tab.
Link to read me page with more information.

Blog

Mint Sugar blog

Ricette a modo mio: Ramen

Michela Tannoia

Come tantissimi della mia generazione, sono sempre stata una grande estimatrice di manga ed anime.

Non so voi, ma prima del sushi, che ho conosciuto solo all'età di 13 anni, per me esisteva il bicchierino di ramen dell'investigatore Zenigata di Lupen!!

Ora sono cresciuta, di manga ne leggo meno (smettere mai!), e gli anime ormai un po' scadenti mi lasciano indifferente…. ma il cibo ha ancora su di me un potere incredibile!!

Come capita di solito nella vita si sa cucinare solo le cose che ci piacciono…. a me ne piacciono molte e potrei aprire un ristorante!!

Gia quando stavo ancora a Verona spesso capitava che organizzassi le serate Ramen, dove mi impegnavo per ore per riprodurre la zuppetta perfetta, ma da quando vivo a Londra e condivido la casa con un via e vai di ragazzi e ragazze orientali e Chinatown è diventata la mia zona preferita in assoluto, ecco che le mie ricette si sono evolute e molti segreti si sono rivelati…. come ad esempio…. che era inutile metterci tutto quel tempo per preparare una zuppa!!

Quindi ecco come preparare un buon ramen a modo LORO!!

In ogni città ormai ci sono uno o più minimarket cinesi, quindi senza paura entrate e andate nel reparto degli spaghetti dove ce ne sono sempre un miliardo di tipi. Normalmente anche se il pacchetto è totalmente scritto in cinese dietro trovate sempre un etichetta bianca con gli ingredienti scritti in italiano e a volte anche le istruzioni.

Essenzialmente prendete il tipo che vi ispira di più, perchè di base si preparano come i nostri spaghetti comuni (ma senza sale). 

ma evitate i pacchi di spaghetti sottilissimi perché' quelli non vanno bene per le zuppe!!


Una cosa importante per preparare il ramen è sicuramente la base, se avrete fortuna nel minimarket troverete anche la pasta di miso (a sinistra della foto), in caso potreste chiedere al commesso una base per zuppe, specificando se la volete di pesce/carne/vegetale, altrimenti, se state facendo una cosa al volo semplicemente mettete un paio di dadi di brodo animale/vegetale!
Se invece siete stati fortunati e avete trovato il miso mettetene un cucchiaio e mezzo in una pentola.

Il segreto fondamentale degli ingredienti del ramen è che più o meno puoi metterci quello che vuoi!

Di solito è quasi d'obbligo il cipollotto che ho notato essere uno dei vegetali più utilizzati in molte delle ricette cinesi, tagliatelo dalla cipollina bianca fino quasi alla fine delle foglie verdi.

Da qui in poi è a fantasia, potete mettere foglie di cavolo (un po' in tutti i supermercati ormai si riesce a trovare il pak choi che è un tipico cavolo cinese), funghi, porri, asparagi, ci potrebbe andare anche una patata tagliata a fettine sottili.

Io adoro molto i piatti piccanti quindi spesso ci metto anche 5 o 6 peperoncini che danno sapore e colore!

Quando avete fatto la vostra base potete anche decidere di aggiungere della carne o del pesce, la carne non mettetela a cubetti, ma sempre a fettine, si cuoce più velocemente e quando servirete il piatto potrete piazzarla sopra in modo ordinato e l'effetto sarà molto apprezzato!

Io di solito il ramen lo faccio vegetale o con il pesce, cioè oltre a mettere una base di verdure aggiungo ad esempio il surimi tagliato a fette che è un buon insaporitore, gamberi e se mi capita del nasello o del salmone!

Tempo fa mi regalarono una bella rivista di cucina tutta incentrata sulla preparazione del ramen, e li trovai almeno 5 pagine dedicate alla cottura dell'uovo che spesso viene servito sopra alla zuppa mezzo crudo perché il tuorlo sciolto nel ramen da più corpo alla brodo oltre a dare un aspetto certamente caratteristico al piatto nel momento del servizio!

Io cuocevo sempre l'uovo in un pentolino a parte, che poi sbucciavo e  tagliavo mettendolo sopra a tutto, ma un giorno notai che qui i miei coinquilini semplicemente a meta' della cottura del ramen rompevano dentro la zuppa l'uovo e smettevano di mescolare per qualche minuto per non disfarlo…. insomma un rustico uovo in camicia….. meno pentole da lavare meno uova da sbucciare!!

Per finire, una buona regola da imparare è l'ordine degli ingredienti che metterete nelle ciotole, infatti il ramen non sarebbe ramen se non avesse quel bell'aspetto appetitoso!

Per prima cosa aiutandovi con i chopstick (le bacchette) per mettete gli spaghetti nelle ciotole senza il brodo, poi con un cucchiaio mettete sopra le verdure (cercando sempre di non mettere il brodo) piazzate sopra a tutto l'uovo e con i chopstick tagliatelo a metà, se avete carne o pesce piazzatela intorno all'uovo in modo ordinato, spargete sesamo sul tuorlo ancora morbido e la parte verde del cippollotto tagliato fresco sulla carne o sul pesce.

Solo alla fine aggiungete il brodo, questo serve perché la pasta e gli ingredienti non devono essere sommersi dalla zuppa!

Ok mi rendo conto di aver scritto un papiro, ma dopo un paio di volte che proverete a fare questa ricetta vi assicuro che non ci mettere più di un quarto d'ora  a prepararla…. fa tutto da sola, basta buttare gli ingredienti giusti in pentola!!